Questo sono io

questo sono io - Luigi Onnis

Sabato 13 febbraio in occasione della commemorazione di Gigi Onnis è stato chiesto a tutti noi presenti ex allievi, allievi, didatti, amici, suoi affiliati a vario titolo di continuare a scrivere ricordi e pensieri. In questi giorni mi ha risuonato dentro la frase: questo sono io.

Caterina la moglie del prof (per me sarà sempre il prof) ci ha raccontato che l’ espressione “questo sono io” è stata pronunciata davanti alla valutazione dell’indice del suo nuovo libro pochi giorni prima della morte. Da sabato molte corde emotive hanno iniziato a vibrare collegandosi al mio principale lavoro clinico: io sono una psicologa, psicoterapeuta che lavora presso il Centro SLA (Sclerosi Laterale Amiotrofica) del policlinico Umberto I diretto dal prof. Inghilleri. Ho incontrato la sclerosi laterale amiotrofica e i malati poco dopo aver terminato il mio training formativo a IEFCOS. Ricordo ancora lo spaesamento della prima riunione di equipe quando il mondo medico parlava con termini a me all’epoca incomprensibili di nutrizione assistita, ventilazione non invasiva e invasiva etc. Ricordo la prima paziente e il senso di impotenza nel starle accanto. Ma poi piano piano è cresciuta la fierezza di riuscire a stare vicino a chi stava perdendo tutte le sue facoltà motorie, tentando in ogni incontro di riconoscere nell’altro la persona che era al precedente colloquio, anche se con qualche funzione in meno (oggi non muovo un dito, tra un po’ il braccio, e così via). In questo percorso di avvicinamento alla malattia, ma soprattutto alle persone malate e ai loro questo sono iofamiliari molto mi hanno aiutato le chiacchierate con l’associazione Viva la Vita Onlus (associazione di riferimento per pazienti e familiari affetti da SLA); come mi è stato insegnato durante il mio training di terapeuta familiare le risorse e le informazioni vanno prese e individuate in tutti i sistemi (formali e informali). Più imparavo a decodificare i messaggi del mondo medico, per riportarli con tonalità emotivamente comprensibili ai pazienti, più mi ritornavano in mente le ridefinizioni di fine seduta che tante volte avevo ascoltato durante il mio tirocinio con il prof. Quelle che all’epoca chiamavo, senza farmi sentire, le ridefinizioni in positivo dell’impossibile. La possibilità e la caparbietà di cercare con costanza il bello, il positivo laddove sembrava non esserci nulla di buono così che il bello potesse contagiare il resto è il più grande insegnamento del prof. E’ la gemma preziosa che porto con me e che accarezzo come un talismano ogni volta che inizio un colloquio soprattutto con i pazienti SLA. A volte è francamente difficile trovare del positivo, soprattutto quando l’assistenza infermieristica, sociale, medica a domicilio è a macchia di leopardo; quando viene effettuata una richiesta di sostegno psicologico e si scopre che ciò di cui la famiglia ha bisogno è del denaro per pagarsi un assistente familiare; quando il paziente ti racconta (attraverso un sintetizzatore vocale di un tablet) che durante la visita per il riconoscimento dell’invalidità vocalizza “buongiorno” e il medico dice “che paura”. Nei momenti più assurdi e scoraggianti mi ritornano in mente gli occhi miopi del prof e cerco il positivo. A volte il positivo è proprio dato dal fatto che io in qualità di psicologo non mi sottraggo, ascolto e insieme ai pazienti cerco soluzioni, rischiando anche di non trovarne: ma insieme.

In questi anni di lavoro mi sembra sempre di più che per queste persone la bellezza dell’incontro, soprattutto negli stadi avanzati, quando si debbono prendere decisioni importanti (vivo attaccato ad una macchina per respirare o muoio) stia nella possibilità che l’altro (sia esso psicologo, medico, infermiere, etc.) gli dia la possibilità di esistere, ovvero di dire questo sono io, qualsiasi sia la decisione da prendere.

Grazie prof.

Alessia Pizzimenti

 

Laureata in psicologia e specializzata in Psicologia Clinica, sono una psicoterapeuta ad orientamento sistemico-relazionale. Dal 2009 al 2015 ho collaborato presso l'Ambulatorio Centro SLA del Pol. Umberto I di Roma effettuando sostegno psicologico alla comunicazione della diagnosi, percorsi di supporto psicologico per il nucleo familiare e attività di coordinamento con i territori di riferimento dei pazienti per promuovere percorsi assistenziali integrati. Ho collaborato con la ASL RMA nel supporto psicologico domiciliare dei pazienti affetti da SLA e allo sportello di supporto psicologico presso l’Associazione Viva la Vita Onlus. Ho preso parte al progetto Brindisys per l’implementazione di nuovi supporti per la comunicazione aumentativa alternativa per pazienti in stato di locked-in. La mia attività clinica è anche caratterizzata dal lavoro di organizzazione e progettazione delle attività ludoterapiche per bambini ematoncologici con l’Associazione Sale in Zucca Onlus. Svolgo la mia attività professionale presso lo studio sito in Via Trapani n. 20 a Roma. Cell. 3338466402

Leave a Reply

Contatti

GIORNI E ORARI DI APERTURA DELLA SEGRETERIA: Lun – Mar – Mer – Ven: 15:00-18:00 Gio: 10:00-13:00

Eventi

ottobre 2017

novembre
L
M
M
G
V
S
D
25
26
27
28
29
30
1
Eventi di ottobre

1st

Nessun evento
2
3
4
5
6
7
8
Eventi di ottobre

2nd

Nessun evento
Eventi di ottobre

3rd

Nessun evento
Eventi di ottobre

4th

Nessun evento
Eventi di ottobre

5th

Nessun evento
Eventi di ottobre

6th

Nessun evento
Eventi di ottobre

7th

Nessun evento
Eventi di ottobre

8th

Nessun evento
9
10
11
12
13
14
15
Eventi di ottobre

9th

Nessun evento
Eventi di ottobre

10th

Nessun evento
Eventi di ottobre

11th

Nessun evento
Eventi di ottobre

12th

Nessun evento
Eventi di ottobre

13th

Nessun evento
Eventi di ottobre

14th

Nessun evento
Eventi di ottobre

15th

Nessun evento
16
17
18
19
20
21
22
Eventi di ottobre

16th

Nessun evento
Eventi di ottobre

17th

Nessun evento
Eventi di ottobre

18th

Nessun evento
Eventi di ottobre

19th

Nessun evento
Eventi di ottobre

20th

Nessun evento
Eventi di ottobre

21st

Nessun evento
Eventi di ottobre

22nd

Nessun evento
23
24
25
26
27
28
29
Eventi di ottobre

23rd

Nessun evento
Eventi di ottobre

24th

Nessun evento
Eventi di ottobre

25th

Nessun evento
Eventi di ottobre

26th

Nessun evento
Eventi di ottobre

27th

Nessun evento
Eventi di ottobre

28th

Eventi di ottobre

29th

Nessun evento
30
31
1
2
3
4
5
Eventi di ottobre

30th

Nessun evento
Eventi di ottobre

31st

Nessun evento